Negoziare Decisioni Condivise E Raggiungere Il Consenso

Ostacoli del processo decisionale e metodi per superarli

il consenso

Un processo decisionale coinvolge un gruppo di almeno 2 persone che discutono per decidere cosa fare.
Il gruppo può discutere come risolvere un problema (di tutti o solo di alcuni, di soggetti estranei...) oppure un conflitto (interno o esterno al gruppo), ma anche come migliorare una condizione specifica (come investire il denaro, cosa acquistare...) oppure come evitare un rischio... Le persone che fanno parte di un gruppo (familiari, soci, condomini...) devono coordinare spesso i loro comportamenti; devono decidere cosa fare per gestire una relazione che riguarda tutti loro. Il processo decisionale consente loro di raggiungere il consenso, se gestito efficacemente e consapevolmente da tutti, oppure può innescare conflitti decisionali (cosa fare, perché farlo, quando...), se i membri ignorano le basi della negoziazione.

Negoziare significa comunicare: scambiare informazioni sulle alternative disponibili per prendere una decisione.
Ogni atto comunicativo riguarda 2 tipi di informazioni: digitali (il significato lessicale delle parole, comunicato dalla sequenza delle lettere, dei suoni) e analogiche (il significato emotivo, comunicato con gesti, espressioni facciali, tono della voce, ritmo e volume).

Ostacoli al consenso e soluzioni negoziali

Una comunicazione può dare più peso a uno dei 2 canali oppure bilanciarli, ma può anche esprimere informazioni coerenti o incoerenti tra i 2 canali; può quindi creare ostacoli al processo decisionale oppure agevolare il raggiungimento del consenso.

Segue un elenco degli ostacoli tipici del processo decisionale e delle soluzioni basilari.






Di