Conflitti Sistemici

Tecniche di comunicazione strategica

La gestione di un conflitto distrae risorse dall’attività imprenditoriale, frenando o addirittura bloccando la produzione. I conflitti, inoltre, deteriorano l’ambiente lavorativo e abbattono l’efficienza marginale del lavoro, peggiorando la qualità e il livello della produzione.

I conflitti, però, sono inevitabili tanto nella vita individuale quanto nelle attività imprenditoriali. Le persone non possono ignorare i loro problemi familiari, che a volte si ripercuotono nell’ambiente lavorativo; come anche le tensioni accumulate sul posto di lavoro possono trasferirsi in famiglia.

Gestire i conflitti con una strategia costruttiva può arricchire gli individui e l’impresa. Le risorse umane formate a gestire i conflitti autonomamente possono addirittura produrre esternalità positive.

Chiunque può apprendere un modello di gestione sistemico-relazionale dei conflitti e un modello di comunicazione non-violenta. Una formazione specifica e l’esperienza pratica diretta consentono di trasformare le liti in casa o quelle sul lavoro in occasioni di esplorazione delle risorse interne.

La comunicazione interpersonale strategica consente di impiegare le risorse sui fattori più importanti per l’impresa e per ogni persona che ne fa parte.

Impiegati e dirigenti hanno bisogni materiali e affettivi; e li esprimono in modi diversi, a seconda della loro storia personale. Dire: «Questo report è fatto male» sembra un attacco, ma potrebbe anche significare: «Dobbiamo consegnare un report che dimostri quanto abbiamo cambiato...».

Le risorse umane possono imparare ad esprimere chiaramente i sentimenti e i bisogni per prevenire i conflitti sul luogo di lavoro, oltreché per gestirli in autonomia.

Telefona allo 06 6485 0030 o scrivi a info@iformedite.com

Un incontro di 3 ore riservato a 12 partecipanti

Per imparare un metodo pratico di comunicare; con la possibilità di partecipare anche a un secondo incontro di verifica e di approfondimento.

Un corso interattivo e dinamico che vi mette subito in condizione di sperimentare con la pratica quanto appreso durante le sessioni di lavoro teorico.

Il coinvolgimento attivo è essenziale, perciò servono almeno 6 partecipanti per svolgere le esercitazioni, ma col limite di 12 partecipanti per massimizzare l’efficacia dell’interazione.

Struttura del corso di 3 ore

corso

I partecipanti possono frequentare un secondo incontro di follow-up di 3 ore (6-12 partecipanti), che serve a:

Contattaci per programmare un corso sul Linguaggio Affettivo per la Famiglia

Telefona allo 06 6485 0030 o scrivi a info@iformedite.com