Tutela del patrimonio
e prevenzione delle liti familiari.

Come prevenire una lite e garantire il benessere ai propri cari.

Trasferimento dei patrimoni familiari e protezione della ricchezza.

Parlare di successione, eredità, divisioni patrimoniali, patti di convivenza o seprazioni coniugali non piace a nessuno.
Alcuni evitano il discorso per scaramanzia; altri pensano che possa mettere in dubbio la fiducia reciproca. La maggior parte delle persone sono costrette a pensarci però nel momento peggiore: quando si verifica una crisi, un lutto, un imprevisto... Le emozioni negative allora impediscono di ragionare lucidamente e capita di prendere decisioni inefficienti.

Pianificare è meglio che litigare, così come prevenire è meglio che curare.

Hai pensato a pianficare i passaggi patrimoniali tra le generazioni familiari e per le persone che ami?

Protezione del benessere familiare

Puoi assegnare i tuoi beni per il futuro, in caso di sopravvivenza degli eredi o di interruzione dei rapporti affettivi, per ottenere tre risultati importanti:

  1. mantenere l'armonia familiare e il benessere psicologico;
  2. risparmiare le imposte fiscali;
  3. rispettare i vincoli normativi sulla gestione dei patrimoni.

L'Italia vanta il più alto tasso di contenzioso successorio e familiare in Europa. Primato che potrebbe diventare un problema per te e i tuoi cari.

La pianificazione del patrimonio può interessarti, se vuoi proteggere la ricchezza della famiglia mediante la stipula di atti inter vivos.

Se siete una coppia di fatto, potete garantirvi una stabilità economica e il diritto di gestire insieme i beni ai quali siete più affezionati o che sono più importanti per ciascuno di voi.
Due coniugi possono proteggere la ricchezza immobiliare dalle aggressioni di eventuali terzi creditori, per garantire sicurezza al nucleo familiare e ai figli.
Due persone che stanno per sposarsi, mentre partecipano al corso prematrimoniale, possono scoprire i rischi e i vantaggi dell'amministrazione patrimoniale (congiunta o disgiunta), sia per tutelarsi nell'eventualità di una separazione futura (il 45% dei matrimoni in Italia finisce dopo 10 anni), sia per risparmiare tasse e imposte, migliorando il benessere familiare.
Chi possiede grandi patrimoni può distribuirli, sia rispettando gli interessi degli eredi, sia evitando che le fatiche di una vita vadano disperse.
Un imprenditore può assicurarsi che la sua azienda venga amministrata scrupolosamente e continui a crescere, anche quando non potrà o non vorrà più occuparsene personalmente.

Potete costituire un trust, un fondo patrimoniale, un accantonamento assicurativo, pianificare la successione o ricorrere ad altri strumenti, per evitare la dispersione e la divisione inefficiente del patrimonio costruito in tanti anni di lavoro.

Una procedura segreta, per analizzare il patrimonio e capire come lo useranno i cari.

Protezione del benessere familiare

Un professionista ti aiuta a capire come realizzare oggi le tue volontà per domani.

Avrai a disposizione uno spazio in cui confrontarti pacificamente e costruttivamente con i familiari, per condividere le esigenze di tutti e per garantire loro una serentià futura.
Un consulente -- esperto in diritto e comunicazione familiare -- ti aiuterà a gestire i colloqui in maniera costruttiva, con lo scopo di trovare soluzioni che mettano le persone che ami al riparo dalle brutte sorprese della vita.

Le pressioni emotive, i rancori e i malintesi si accumulano col passare degli anni, finché diventa difficile gestire con serenità e con lucidità i beni accumulati in famiglia.
Se hai l'impressione che i beni della tua famiglia possano essere in pericolo, chiedi consiglio a un esperto di diritto, fiscalità e relazioni familiari, che ti aiuterà a gestire il patrimonio, oggi e per domani.

La normativa italiana ti mette a disposizione molti strumenti, con caratteristiche differenti, per proteggere la ricchezza, pianficare i passaggi generazionali e accedere alle agevolazioni fiscali. Sono però strumenti complessi e vincolati a requisiti precisi, che richiedono un'analisi dettagliata dell'asse patrimoniale.

Come nasce il problema

Il problema della gestione patrimoniale (eredità, comunioni, destinazioni d'uso, gestione delle aziende a conduzione familiare...) nasce dagli screzi in famiglia o tra conviventi. Le relazioni affettive tendono a distorcersi, col passare degli anni, quando alcuni malintesi rimangono irrisolti. Capita che alcuni sentano di essere discriminati, perseguitati o trascurati da altri membri della famiglia. Capita che alcuni parenti abbiano valori morali e obiettivi personali contrastanti. Capita inoltre che i più anziani vogliano assicurare il benessere di alcuni discendenti o punire l'irriconoscenza di altri.

Si arriva perciò a disporre volontà testamentarie incoerenti con la legge o con i reali interessi degli eredi, che quindi faranno esplodere liti furibonde, alla morte del de cuius, invece di riuscire a confortarsi reciprocamente per il lutto.

Coppie di fatto

D'altro canto, imprese sfortunate o gestite inaccuratamente possono lasciare alcuni grattacapi agli eredi. Come, invece, imprese floride potrebbero finire nelle mani delle persone sbagliate.

Relazioni coniugali naufragate sul piano affettivo possono creare danni sul piano patrimoniale: eventualità che purtroppo non recupera l'amore passato e che, spesso, crea disagi ai più piccoli. Le convivenze non regolamentate delle coppie di fatto (c.d. more uxorio) possono impedire ai partner di godere dei benefici che gli si vorrebbero riconoscere.

Quando le persone non possono più contendersi l'affetto di qualcuno, si contendono ciò che resta: beni immobili, soldi, oggetti...

Dovete considerare come reagiranno le persone alle quali tenete di meno, quando vi preoccupate del benessere delle persone che amate di più.

Possiamo aiutarti a studiare un testamento rispettoso sia della legge, sia dei bisogni dei tuoi eredi, oppure un fondo patrimoniale che garantisca stabilità ai tuoi figli o, ancora, un sistema di cessione delle quote societarie, oltreché altri strumenti per proteggere la ricchezza che avete prodotto e accumulato.

Se hai l'impressione che qualcuno possa mettere in pericolo la serentià delle persone che ami, devi affrontare la questione il prima possibile.

Rimuginare idee catastrofiche, soluzioni fai-da-te o conseguenze legali è inutile.
Devi parlarne con i diretti interessati, in un luogo neutro e sicuro, facendoti aiutare da un professionista.

Come funziona il servizio di pianificazione e protezione del patrimonio familiare

Incontro preliminare:

Confronto diretto con gli altri (fase accessoria):

Attuazione delle volontà:

Il servizio di pianificazione e protezione patrimoniale costa poco, rispetto al valore della ricchezza che devi proteggere:

€ 126,32 (IVA inclusa) per ciascun incontro col consulente.
Il primo incontro conoscitivo è gratuito.

Richiedi maggiori informazioni: telefona allo 06 6485 0030 oppure scrivi un'e-mail a info@iformediate.com.