Arbitrato rituale e irrituale

Un arbitro privato decide più velocemente di un giudice.

L'arbitrato è un giudizio privato

L'arbitrato è un giudizio privato regolamentato dal Codice di procedura civile (artt. 806-840) e dalle regole che le parti scelgono liberamente di adottare.

L'arbitro che emana la decisione non è designato dall'autorità pubblica, ma lo scelgono le parti. Questa caratteristica mette le persone in condizione di fidarsi dei professionisti che decideranno come risolvere un caso giuridico perché già conosciuti dalle parti e, per questo, stimati.

Chi partecipa a un arbitrato può scegliere le norme che l'arbitro applicherà per rendere il giudizio e per svolgere la procedura (c.d. arbitrato irrituale o libero); ma può anche adottare le norme e la procedura prescritte dall'ordinamento (c.d. arbitrato rituale).
Il tribunale nomina gli arbitri solo quando le parti non provvedono a farlo personalmente e solo se sono vincolate a ricorrere all'arbitrato in forza di una clausola compromissoria, inserita in un contratto.

L'arbitrato rituale ha lo stesso valore della sentenza pronunciata dal giudice in tribunale: «Salvo quanto disposto dall'articolo 825, il lodo ha dalla data della sua ultima sottoscrizione gli effetti della sentenza pronunciata dall'autorità giudiziaria» (c.p.c., art. 824 bis).

L'arbitrato irrituale, invece, ha la forma, la sostanza e gli effetti di un contratto. In caso d'inadempimento, le parti devono ricorre al giudice ordinario e poi all'esecuzione.
Il lodo di arbitrato irrituale, però, non può essere impugnato per iniquità, ma solo per i motivi di invalidità dei contratti (errore, violenza, dolo, incapacità degli arbitri o delle parti), caratteristica che lo rende vincolante, quando l'arbitro decide con professionalità, rispettando il regolamento e le formalità.

Chi ha bisogno di far decidere a un terzo la soluzione di una controversia può ritenere più sicuro scegliere l'arbitro o i membri del collegio arbitrale tra un gruppo di professionisti stimati, piuttosto che rimettersi alla decisione presa da uno sconosciuto.
Sapere che si affidano le decisioni riguradanti i propri diritti e doveri a un professionista stimato conferisce sicurezza e soddisfazione. Le parti considerano giusta una decisione, se la rende un professionista affidabile.

Scarica la domanda di arbitrato Modulo per attivare un arbitrato.

Le parti possono usare contemporaneamente l'arbitrato e la mediazione civile, in forma di Arb-Med.

Il D.L. 132/2014 (art. 1) permette alle parti già in causa (per diritti disponibili, escluse la materie di lavoro, previdenza e assistenza sociale) di sospendere il giudizio e svolgere un arbitrato, che deve concludersi entro 120 giorni dall'accettazione della nomina del collegio arbitrale.

Richiedi informazioni sull'Arbitrato telefonando allo 06 6485 0030 oppure scrivi un'e-mail a info@iformediate.com.

Se avete bisogno di un professionista affidabile e stimato che decida velocemente come porre fine a un conflitto, organizzeremo e amministreremo per voi un arbitrato.
Se, invece, volete decidere voi stessi come risolvere un problema, negoziando la soluzione insieme alle altre persone coinvolte nella disputa, organizzeremo una mediazione civile e commerciale stragiudiziale.

Come funziona l'Arbitrato Irrituale?

Istanza di arbitrato con collegio arbitrale:

arbitraro

Il procedimento di arbitrato irrituale garantisce il contraddittorio tra le parti. Il lodo (il giudizio) emesso dall'arbitro ha efficacia esecutiva.

La procedura è complessa e delicata e, perciò, la nostra segreteria amministra ogni fase dell'arbitrato, per aiutare gli avvocati e gli arbitri a concentrarsi sui problemi di diritto.
Trovate comunque una schematizzazione del procedimento di arbitrato irrituale qui sotto.

Istanza di arbitrato monocratico:

Attivazione dell'arbitrato:

Svolgimento dell'arbitrato:

Tipi particolari di arbitrato irrituale:

documenti

Arbitrato documentale

Arbitrato semplificato

Come funziona l'Arbitrato Rituale?

Telefona allo 06 6485 0030 per chiedere spiegazioni sull'arbitrato o scrivi un'e-mail a info@iformediate.com.

Vantaggi di un arbitrato rituale o irrituale amministrato da IforMediate

arbitrato rituale e irrituale con iforMediate

Gestiamo il fascicolo dell'arbitrato, per sollevare gli arbitri dal disbrigo delle pratiche amministrative, in modo che concentrino la loro attenzione esclusivamente sul giudizio, senza distrazioni.

Le parti, i loro avvocati e gli arbitri possono disporre di un ambiente neutro e riservato, in cui svolgere le udienze con sicurezza.

Il nostro regolamento di arbitrato è efficace e costantemente aggiornato negli anni, per far risparmiare alle parti il tempo, la fatica e i costi necessari a redigerne o farne redigere uno ad hoc.

Le parti hanno a disposizione una rosa di arbitri affidabili (avvocati, commercialisti, ingegneri e altri professionisti di esperienza decennale), con cui possono confrontarsi, per nominare l'arbitro più competente in materia.

L'arbitrato di IforMediate ha costi contenuti e certi e libera perciò le parti dalla preoccupazione di dover corrispondere agli arbitri parcelle onerose e mutevoli.

Le parti, gli avvocati e gli arbitri, comunicano con il supporto della nostra segreteria, che organizza gli incontri e aiutia tutti a controllare cosa succede in qualsiasi fase del giudizio.

Richiedi informazioni aggiuntive

Telefona allo 06 6485 0030 o scrivi un'email a info@iformediate.com

Quanto costa un arbitrato con IforMediate?

Tariffe di Arbitrato Irrituale Documentale
Valori espressi in Euro, esclusa l'IVA e i diritti di segreteria pari a € 98,70 per parte
Valore massimo della controversia Arbitro unico Collegio arbitrale
entro Min Max Min Max
250.000,00 3.500,00 5.900,00 9.500,00 15.500,00
100.000,00 1.800,00 2.800,00 5.100,00 7.000,00
50.000,00 800,00 1.300,00 2.200,00 3.400,00
25.000,00 600,00 700,00 1.200,00 1.900,00
10.000,00 400,00 500,00 // //
5.000,00 200,00 300,00 // //
1.000,00 100,00 180,00 // //


Tariffe di Arbitrato Irrituale Ordinario
Valori espressi in Euro, esclusa l'IVA e i diritti di segreteria pari a € 98,70 per parte
Valore massimo della controversia Arbitro unico Collegio arbitrale
entro Min Max Min Max
oltre 100.000.000,00 240.100,00 258.000,00 500.100,00 700.000,00
100.000.000,00 180.100,00 240.000,00 385.100,00 500.000,00
50.000.000,00 130.100,00 180.000,00 295.100,00 385.000,00
25.000.000,00 105.100,00 130.000,00 235.100,00 295.000,00
10.000.000,00 85.100,00 105.000,00 175.100,00 235.000,00
5.000.000,00 58.100,00 85.000,00 110.100,00 175.000,00
2.500.000,00 35.100,00 58.000,00 72.100,00 110.000,00
1.000.000,00 22.100,00 35.000,00 47.100,00 72.000,00
500.000,00 12.100,00 22.000,00 25.100,00 47.000,00
250.000,00 5.100,00 12.000,00 11.100,00 25.000,00
100.000,00 3.100,00 5.000,00 6.100,00 11.000,00
50.000,00 2.000,00 3.000,00 4.000,00 6.000,00
25.000,00 1.100,00 1.900,00 2.000,00 3.900,00
10.000,00 700,00 1.000,00 // //
5.000,00 400,00 600,00 // //


Tariffe di Arbitrato Irrituale Semplificato
Valori espressi in Euro, esclusa l'IVA e i diritti di segreteria pari a € 98,70 per parte
Valore massimo della controversia Arbitro unico o Collegio arbitrale
500.000,00 Tariffe dell'Arbitrato Ordinario ridotte del 25%

Note sulle tariffe d'arbitrato.

Ciascuna parte deve versare le tariffe di arbitrato indicate dalle tabelle. Le parti, comunque, sono obbligate in solido

Le tariffe comprendono gli onorari degli Arbitri e i compensi per la Camera arbitrale.

Per controversie di valore fino a € 10.000,00 organizziamo solo Arbitrati con Arbitro unico.

In caso di tentativi di mediazione esperiti presso IforMediate per la medesima controverĀ­sia, le indennità di mediazione (escluse le spese di avvio) già versate dalle parti per il procedimento verranno scontate dalle tariffe massime d'Arbitrato.

Il valore della controversia si determina secondo i criteri seguenti:

Gli onorari comprendono i servizi seguenti resi da IforMediate per la gestione del procedimento:

Sono esclusi dalle tariffe indicate nelle tabelle e costituiscono voci di pagamento specifico, qualora richieste, i servizi seguenti resi da IforMediate: